71^ edizione
22·23·24
SETTEMBRE 2021
ITA

NEWS

09 nov

Green Deal europeo e sviluppo del settore in tempi di Covid: in un webinar le proposte dei florovivaisti italiani

Le strategie europee al centro dello sviluppo per il settore florovivaistico nazionale, un’analisi tra opportunità e criticità in tempi di Covid. Questi i temi al centro del webinar organizzato dall’Associazione Florovivaisti Italiani “Il Green Deal dei Florovivaisti Italiani”, che si terrà il 12 novembre alle ore 16.30.

Cosa c’è e cosa manca ad un settore per essere pienamente integrato nelle strategie europee? Come cogliere le opportunità che si stanno delineando? Nel corso dell’evento ne parleranno: Aldo Alberto, presidente Florovivaisti Italiani; Gianpaolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato; Filippo Gallinella, presidente Commissione Agricoltura della Camera; Dino Scanavino, presidente Cia-Agricoltori Italiani; Margherita Fronte, giornalista e divulgatrice scientifica; Alessandra De Santis, responsabile Affari europei Cia Bruxelles. A moderare il dibattito Barbara Di Rollo, coordinatrice nazionale Florovivaisti Italiani.

Al termine dell’iniziativa, si terrà l’assemblea dell’Associazione Florovivaisti Italiani, in cui verrà discusso il documento di sintesi per il florovivaismo nazionale, un Manifesto (è possibile leggerlo qui) nato per sensibilizzare cittadini e politica sulla reale opportunità rappresentata dalla tabella di marcia Ue da qui al 2050. Nella carta si annuncia l’impegno dei florovivaisti italiani: essere protagonisti della sfida lanciata dal Green Deal Ue; assumere un ruolo attivo, responsabile e propositivo, nel processo di transizione, quale occasione per realizzare la sostenibilità ambientale, economica e sociale, necessaria a salvare il pianeta dai cambiamenti climatici e, ora, anche da una crisi mondiale senza precedenti per effetto del Covid.

«Il Green Deal Ue è un progetto ambizioso - dichiara il presidente di Florovivaisti Italiani, Aldo Alberto - ma siamo pronti a coglierne la sfida, perché il nostro settore vive da sempre dell’equilibrio tra uomo e natura. Gli obiettivi di sostenibilità fissati dall’Europa sono alla base del nostro operato e investiamo costantemente in strutture, tecnologie e innovazione che rispettino l’ambiente, linfa del nostro lavoro. La transizione verde non sia, dunque, un’occasione mancata - conclude Alberto - Si ragioni in prospettiva, favorendo il confronto con tutti gli attori coinvolti in questa rivoluzione».

Consulta il programma qui

Link per assistere in diretta al webinar

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies   Maggiori Info