71^ edizione
22·23·24
SETTEMBRE 2021
ITA

NEWS

06 ago

Flormart City Forum disegna la green city di domani con ECOthechGREEN Active, GPP Lab ed Erbaleforum

La rivoluzione verde al centro delle smart city di domani: Flormart non si ferma e già nel 2020 chiama a raccolta la propria community per riflettere insieme sulle prospettive del settore e creare nuove occasioni di crescita. Aziende, professionisti, esperti e rappresentanti della pubblica amministrazione si incontreranno a Flormart City Forum, l’evento dedicato al futuro del mondo del verde che si svolgerà in Fiera di Padova l’1 dicembre 2020. Un appuntamento che conferma ulteriormente la volontà di Flormart di allinearsi con le strategie del Green Deal europeo, l’insieme di iniziative politiche promosse dalla Commissione europea con l'obiettivo di raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050.

Tante le novità in programma nel corso dell’evento, che ospiterà convegni, incontri di business B2B e un’area espositiva dedicata alle aziende del verde, delle green technology e dell’arredo urbano. Tre gli appuntamenti principali: ECOthechGREEN Active, un’edizione speciale del forum internazionale dedicato al verde tecnologico e alle infrastrutture verdi; FlormartGPP Lab, la piattaforma dedicata agli appalti verdi (Green Public Procurement); infine Erbaleforum un convegno su opportunità e per la filiera delle piante aromatiche e officinali nelle città del futuro.

«Anche in questo anno particolare, assieme a Flormart siamo sempre rimasti accanto ai nostri partner offrendo loro continue occasioni di crescita, di incontro e di aggiornamento, sia in forma fisica che virtuale» dichiara il direttore generale di Padova Hall Luca Veronesi. «Lo abbiamo fatto con un roadshow in tre tappe, e con il Flormart Green City Report, la nostra indagine periodica sui trend di settore che tornerà a settembre con una nuova rilevazione. Ora è il momento di prepararsi a incontrare di persona la community del verde - aggiunge Veronesi – per discutere di temi di grande rilevanza per il futuro delle nostre città, oltre che per tornare ad offrire opportunità di networking e di business in presenza. In attesa della nuova edizione del Salone che si terrà dal 22 al 24 settembre 2021».

ECOtechGREEN Active

Oggi il concetto di città densa entra in crisi: la natura lontana non basta, occorre un paesaggio di prossimità, un modello di sviluppo che vede nel sistema urbano il punto centrale di un cambio di paradigma. Non si tratta più di “forzare” la natura intorno all’architettura ma di costruire veri ecosistemi urbani. Questi i temi al centro di ECotechGREEN Active, Forum internazionale dedicato al verde tecnologico, verde verticale, green roof e infrastrutture verdi organizzato da Paysage - Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio, con la rivista internazionale Topscape e in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori. Un evento che avrà un’impronta fortemente interattiva, per consentire la partecipazione di relatori e ospiti di livello internazionale. Insieme ad un’area Expo dedicata alle aziende più innovative del settore saranno numerose le occasioni di meeting per mettere in contatto, in incontri B2B diretti e virtuali, professionisti e aziende del settore. Inoltre, per accogliere i migliori contributi, le best practices e le eccellenze della progettazione nazionale e internazionale in tema di verde tecnologico ECOtechGREEN ha lanciato una Call for Paper e Project (qui il link per partecipare) aperta fino al 25 settembre 2020. Una call rivolta a tutti i professionisti del settore dell’architettura del paesaggio e alle amministrazioni pubbliche oltre che alle associazioni, istituzioni, università, centri di ricerca e imprese.

Flormart GPP LAB

I Criteri ambientali minimi (CAM) per il verde pubblico, che saranno operativi a partire dal 3 agosto 2020, e la revisione del Codice degli appalti (Dl Semplificazione), che introduce tra le altre cose l’affidamento diretto di lavori, servizi tecnici e forniture per importi fino a 150mila euro, rappresentano un’importante novità nel rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione. Flormart GPP LAB 2020 è la prima e unica piattaforma in Italia dedicata proprio agli appalti verdi (Green Public Procurement) per il verde pubblico e l’arredo urbano, organizzata da Fiera di Padova con il coordinamento di Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, giunta quest’anno alla quinta edizione. Un evento che rappresenta la più innovativa offerta di servizi di sistema, opportunità di networking, business e progettualità per lo sviluppo del mercato nazionale “verde” della PA secondo gli “obblighi green-criteri ambientali minimi” previsti dal nuovo codice appalti. Il programma prevede il FlorTraining, un convegno istituzionale nazionale con qualificati esperti e referenti del settore che farà il punto sul Piano Nazionale del Verde, tra Mercato, Codice Appalti e i nuovi Criteri Ambientali Minimi/CAM sul verde pubblico e l’arredo urbano. Al suo interno anche un Servizio GPP Help Desk in collaborazione con la Regione del Veneto, FlorMatch, la speciale Borsa B2B tra operatori pubblici e privati selezionati (con agenda personalizzata di incontri) e un’area Expo dedicata a “Governance e Servizi Green”.

Erbaleforum

La rivoluzione verde al centro della progettazione delle smart city trova nelle piante aromatiche e medicinali un elemento vitale e qualificante. Per questo Erbaleforum, l’evento professionale dedicato alla filiera delle piante officinali, proporrà in occasione di Flormart City Forum, un convegno dal titolo “La città delle erbe: proposte smart della filiera officinale per le città intelligenti del futuro”, per discutere le opportunità aperte dall’interazione tra nuove tecnologie, stili di vita e natura in ambito urbano, alla luce delle esperienze negli orti botanici, delle evidenze portate dalla ricerca scientifica, di idee e proposte delle imprese. Un’occasione unica per favorire il networking tra i diversi attori del comparto, valorizzare le competenze, esplorare i prodotti innovativi e le tendenze del consumo delle piante e dei loro derivati.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies   Maggiori Info