68^ edizione
ITA

NEWS

12-05-2017

AL VIA IL PRIMO GREEN PRESS TOUR DI FLORMART. DA PADOVA ALLA TOSCANA: ALLA SCOPERTA DELLE ECCELLENZE FLOROVIVAISTICHE ITALIANE

Promuovere le eccellenze florovivaistiche italiane all’estero: è quanto si propone di fare Flormart (Padova, 21-23 settembre 2017), con una serie di Green Press Tour che tra il 2017 e il 2018 faranno conoscere i principali distretti del settore alla stampa internazionale.

Il primo appuntamento è tra l’11 e il 14 maggio, in Toscana. Otto giornalisti, provenienti da Germania, Polonia, Slovacchia, Ucraina e Cipro, vivranno una full immersion nella tradizione dei vivai toscani, tra Siena, Pistoia e Montecatini.

L’educational parte la sera dell’11 maggio da Padova, la città di Flormart e del più antico Orto Botanico universitario del mondo, che da vent’anni fa parte della World Heritage List Unesco.

Il primo Green Press Tour entra nel vivo il 12 maggio con la visita ai vivai di  Margheriti Piante di Chiusi (Siena), che ospitano 2.600 specie di piante su 300 ettari. Si tratta dell’azienda che ha creato dal nulla i parchi di tutta l’area di Expo 2015 a Milano, fornendo 1.500 piante, alcune alte anche 12 metri.

Ma è Pistoia la città su cui si concentra il Tour di Flormart. Capitale della Cultura italiana nel 2017, Pistoia è la città attorno a cui ruota uno dei più importanti distretti florovivaistici d’Europa, con aziende familiari che da generazioni coltivano ed esportano piante nel mondo.

Il pomeriggio del 12 maggio prosegue con la visita ad uno dei vivai italiani più conosciuti ed apprezzati anche all'estero, sono infatti 40 i paesi in cui vengono esportati i prodotti dei vivai Innocenti e Mangoni Piante : 1.500 varietà prodotte su 250 ettari. Fondata nel 1950 l'azienda è cresciuta sino ai giorni nostri in termini di estensione, dimensione e notorietà.  Oggi il percorso continua guardando al futuro con investimenti tecnologici, di innovazione e di ricerca che permettano la competizione su mercati sempre più globalizzati e concorrenziali. 
 
Dopo la visita al vivaio, nella suggestiva serra degli agrumi, i giornalisti incontreranno il profumiere fiorentino Sileno Cheloni per un workshop olfattivo. E così piante e fiori diventano gli ingredienti principali di un profumo da viaggio, con suggestioni e note olfattive del territorio. In serata toccata e fuga a Firenze, al ristorante “Arà è Sud”, per una cena fiorita che darà vita a inediti accostamenti tra gamberi, sarde e fiori di begonia, calendula, borragine, rivisitando la cucina siciliana.

Ancora Pistoia protagonista il 13 maggio, con un focus su due aziende che, grazie alla collaborazione con il mondo accademico, puntano molto anche su ricerca e sviluppo: Mati 1909 e Giorgio Tesi Group.

Orti ornamentali, giardini terapeutici e in permacultura, oltre ad una rara collezione di rose sono gli ingredienti della visita esperienziale alla Mati 1909, una delle aziende più antiche della zona (fu fondata alla fine dell'800) che al suo interno ha anche l’Accademia italiana del Giardino e un ristorante agrituristico.  Mati 1909, oggi guidata dalla quarta generazione di imprenditori, con suoi 80 ettari di coltivazioni è un punto di riferimento internazionale per il florovivaismo.

Oltre 500 ettari di superficie, più di 200 dipendenti e 54 i paesi in cui esporta: sono i numeri della Giorgio Tesi Group, uno dei colossi toscani del vivaismo ornamentale, gestito dai fratelli Tesi, da sette anni anche editori della rivista “Naturart”. L’ultimo numero verrà presentato a Montecatini Terme, il pomeriggio del 13 maggio. Sarà quella l’occasione per i giornalisti ospiti di approfondire, con una visita guidata, l’arte di Galileo Chini e il giardino Liberty della cittadina termale toscana.

Veneto a settembre, Sicilia a ottobre e Puglia nella primavera del prossimo anno, saranno le successive tappe dei Green Press Tour by Flormart.

02-05-2017

FLOROVIVAISMO: «RIUNIRE PRINCIPALI PLAYER PER DEFINIRE NUOVA STRATEGIA ITALIANA NEI MERCATI INTERNAZIONALI»

«Il florovivaismo italiano merita una ribalta internazionale. Per fare questo è necessario che i principali player del mercato adottino una strategia comune da proporre agli attori politico-istituzionali, superando la frammentazione delle rappresentanze». Queste le parole di Mario Faro, ideatore della biennale Radicepura Garden Festival, a margine dell’incontro di oggi (26 aprile) con Luca Griggio, amministratore delegato di Geo Spa e di Flormart Sistema 365, il Salone internazionale del florovivaismo e architettura del paesaggio che si svolgerà a Padova dal 21 al 23 settembre 2016. «Questa partnership ha posto le basi – ha continuato Faro - per una collaborazione che avrà l’obiettivo di elaborare un road show, comune e condiviso, da proporre al tavolo ministeriale di competenza».

«Il punto di partenza di questa sinergia – ha commentato Griggio -  è sicuramente la presenza dell’installazione “Giardino Italia” al Radicepura Garden Festival. Si tratta di una sagoma dello stivale allestita con le piante che rappresentano la biodiversità italiana, e di fatto, la produzione delle aziende florovivaistiche italiane». Nel nostro Paese il florovivaismo è una punta di diamante poiché si tratta di un settore in continua crescita e con una forte connotazione che mira all’export, che è quello di cui ha bisogno la nostra economia per rigenerarsi. Per far ciò, è necessario potenziare il network b2b e creare un rapporto fidelizzato con i buyer: «Radicepura Garden Festival – ha concluso Faro – si farà promotore, insieme a Flormart, di un percorso che possa definire concretamente le strategie vincenti per competere negli scenari internazionali e globali attraverso le eccellenze e i prodotti made in Italy».

In programma, nel calendario dei prossimi incontri: un tavolo di concertazione a Roma, un momento di condivisione a settembre durante il Salone Flormart e la presentazione conclusiva del progetto a fine ottobre a Radicepura (Giarre).

21-04-2017

NUOVO. COSTRUTTIVO. VITALE. FLORMART È UN CONCENTRATO DI INIZIATIVE

A cominciare dalla nuova campagna Radio RAI che porta all’ascolto di tutti la voce del florovivaismo italiano. Parlando dell’importanza del verde urbano per il clima e la salute. Della biodiversità come segreto della vita. Dell’innovazione come indispensabile momento di crescita del settore e non solo.

La pianificazione sulle radio nazionali porterà in onda la voce del florovivaismo su tutto il territorio italiano. Un discorso a parte merita la partecipazione a CATERPILLAR, la seguitissima trasmissione di Radio 2 in onda dalle 18.30. I conduttori Sara Zambotti e Paolo Labate racconteranno agli oltre due milioni e mezzo di ascoltatori, sensibili ai temi della sostenibilità, i valori del florivivaismo italiano. 

Ascolta in anteprima i comunicati radio:

Spot 20” Radio RAI

Biodiversità 

Architettura del Verde 

Innovazione 

 

Radio promozione Caterpillar

Clima ideale

Futuro verde

21-04-2017

GIARDINO ITALIA APPRODA IN SICILIA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL RADICEPURA GARDEN FESTIVAL

E’ il primo festival di giardini ospitato in una struttura vivaistica: il Radicepura Garden Festival, che si è aperto questa mattina, venerdì 21 aprile, nella splendida cornice dell’omonimo parco botanico di Giarre (Catania), è un evento da non perdere, un’occasione per conoscere più da vicino la straordinaria storia di Piante Faro, con le sue 800 specie e 50mila varietà. Accanto alle creazioni firmate da quattro garden designer di fama internazionale - Michel Péna, Stefano Passerotti, Kamelia Bin Zaal e James Basson - le opere di giovani paesaggisti selezionate attraverso un bando internazionale.

Un appuntamento che anche Flormart ha deciso di sostenere, fedele alla scelta strategica di accompagnare il mondo del florovivaismo italiano 365 giorni all’anno, per stimolarne lo sviluppo, la competitività e l’orientamento alla biodiversità. A Radicepura, che resterà aperto fino al prossimo 21 ottobre, è stato così allestito Giardino Italia, un’installazione che riproduce, attraverso la forma della penisola italiana, la biodiversità nel nostro Paese: la proposta, che nasce dall’esperienza di Expo 2015 e dalla collaborazione fra Fiera di Padova e Università di Padova, rappresenta una demo del progetto di parco della biodiversità che verrà realizzato in Fiera a Padova. Mercoledì 26 aprile i contenuti dell’edizione 2017 di Flormart, segnata da molti elementi di innovazione introdotti dalla nuova gestione della Fiera di Padova, verranno presentanti alla stampa e agli operatori del settore presenti a Giarre. Il percorso a tappe di Giardino Italia in tour toccherà poi, il prossimo giugno, la Toscana, sede di uno dei più importanti distretti florovivaistici italiani: una seconda installazione sarà infatti ospitata all’interno del festival Vestire il Paesaggio in programma a Pistoia dall’11 al 17 giugno.

 

 

18-04-2017

NUOVE SINERGIE CON I VIVAISTI DI SAONARA

Un momento di incontro e confronto sui contenuti della prossima edizione di Flormart, che si propone con un progetto completamente rinnovato, ma anche un’occasione di riflessione condivisa sulle prospettive di un settore strategico per l’economia del territorio.

Una folta delegazione di vivaisti del territorio ha partecipato lo scorso 13 aprile all’incontro di presentazione di Flormart 2017. Accanto a Luca Griggio, amministratore delegato di Geo spa, società che gestisce la Fiera di Padova, il Sindaco di Saonara Walter Stefan e l’assessore Elisabetta Maso.

Il progetto di Giardino Italia, al contempo showroom permanente della biodiversità italiana e “parco da vivere” aperto ai cittadini, che verrà realizzato con il concorso dei diversi distretti florovivaistici italiani, è stato accolto con grande interesse.

Fra le novità dell’edizione 2017, anche la presenza di un intero padiglione dedicato a Saonara, nel cui territorio sono presenti un’ottantina di vivaisti. Un luogo fortemente legato alla storia del settore: qui, nel 1820 è sorta la Fratelli Sgaravatti, considerata la prima azienda florovivaistica in senso moderno.  La scelta di Flormart di riunire insieme in un’unica cornice i vivaisti del territorio nasce dalla volontà di superare le logiche di concorrenza e rinsaldare il lavoro di rete e di promozione congiunta già avviato dall’amministrazione comunale a partire dalla scommessa di guardare al vivaismo come un elemento di marketing territoriale, un “brand” di eccellenza da valorizzare per raccontare un territorio unico. Va in questa direzione anche il nuovo progetto Km delle rose, nato dalla collaborazione tra Comune e Geo Spa.

 

 

05-04-2017

5° CONGRESSO, ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE E VENDITA DI ORCHIDEE SPECIE ED IBRIDI

La Federazione Italiana Orchidee, l’Associazione Trentino Orchidee, I Freunde der Orchideen organizzano il 5° congresso, esposizione internazionale e vendita di orchidee specie ed ibridi, nell’ambito del Flormart 2017.
In occasione dell’evento interverranno i maggiori esperti internazionali in ricerca, coltivazione e giudizio del genere, tra cui Alejandro Capriles, Harold Koopowiz, Henry Oekeley, Rudolph Jenny, Josè Pepe Portilla, Franco Bruno, Franca Gambini, e le più importanti aziende produttrici.
 
31-03-2017

LA CITTÀ DELL’IMMAGINAZIONE, VENERDÌ 31 UN CONVEGNO CON VALERIO MORABITO

Venerdì 31 marzo, a partire dalle ore 15, presso la sede dell’Ordine degli architetti di Padova (piazza Gaetano Salvemini 20) è in programma a partire dalle ore 15 un appuntamento a tema La città dell’immaginazione. Introduce l’architetto Flavia Pastò, intervengono Valerio Morabito, architetto paesaggista, vincitore dell’edizione 2016 del concorso internazionale di architettura del Paesaggio Flomart Garden Show e Giorgio Strappazzon, Presidente della giuria del concorso. L’appuntamento sarà occasione per riflettere sulle sfide che attendono le città del futuro e per presentare il bando 2017 di Flormart Garden Show (Info e regolamento su http://www.flormart.it/it-IT/awards-and-events).

“La città dell’immaginazione – si legge nella presentazione dell’appuntamento - è un po' questa ricerca di costruire città come utopie possibili non più legate alla tecnica ma alle idee, o progetti possibili, immaginati partendo da segni sul territorio che a prescindere sono veri, non mentono e rappresentano compiutamente l’evoluzione di un paesaggio, di una cultura, di una collettività”.

 

La partecipazione all’evento, aperto a tutti, prevede il riconoscimento di 3 crediti formativi CFP per gli architetti e gli agronomi.

31-03-2017

“KM DELLE ROSE”, UN MIGLIO FIORITO PER PROMUOVERE SAONARA E I SUOI VIVAISTI

Il progetto nasce dalla collaborazione fra amministrazione comunale e Geo spa, nell’ambito del salone internazionale del florovivaismo Flormart

 

(Padova, 29.03.2017). Ottomila piante di rose rosse e sessanta alberi da frutto: a partire dalle prossime settimane, chi arriverà a Saonara verrà accolto dal “km delle rose”, nuova scenografica porta d’accesso al territorio dei vivai. Un progetto di ridisegno del verde urbano, che è al contempo un progetto di marketing territoriale, nato dalla collaborazione fra il Comune della cintura urbana e Geo spa, società che dallo scorso settembre ha assunto la gestione della Fiera di Padova. Un’iniziativa che si inserisce nell’ambito di Flormart, il Salone internazionale dedicato al florovivaismo, all’architettura del paesaggio e alle infrastrutture verdi in programma dal 21 al 23 settembre 2017.

 

Le rose, della specie Europeana, sono state piantumate in questi giorni lungo la strada dei vivai nell’area verde che separa le due carreggiate stradali, in prossimità della rotatoria di accesso al Comune, sia provenendo da Padova che da Piove di Sacco. La fioritura è attesa nelle prossime settimane.

 

«L'impegno che l'Amministrazione comunale di Saonara sta mettendo per il rilancio del settore vivaistico – spiega il Sindaco Walter Stefan -  ha trovato in Geo spa un generoso sponsor. Il nuovo “km delle rose” propone un'immagine di rara bellezza che esalta la specificità della produzione locale e delle sue aziende vivaistiche, proprio nel territorio in cui il vivaismo è nato agli inizi del 1800 con il nome di Sgaravatti».

 

«Il progetto, che conferma la scelta strategica di Geo spa di valorizzare il genius loci e di mettere a sistema le eccellenze del territorio, ha consentito di “mettere in rete” alcuni florovivaisti del saonarese, coinvolti nella realizzazione del nuovo “portale” di accesso al loro territorio», precisa l’ad di Geo spa Luca Griggio.  A Saonara si concentrano oltre 70 imprese florovivaistiche e il “Km delle rose” rappresenta al contempo un “simbolo eccellente” ed il miglior biglietto da visita per un settore che – secondo l’ultimo rapporto di Veneto Agricoltura – continua ad attraversare una forte crisi, ma vede crescere le quantità prodotte (+7,3%) e, anche in risposta alla contrazione dei consumi interni, la propensione all’export. Dati che rappresentano la spia di un grande cambiamento in atto nel mercato, rispetto al quale Flormart vuole proporsi come spazio di riflessione e di elaborazione di “rotte nuove” e strategie innovative.

 

L’iniziativa “Km delle rose”  si inserisce infatti in un percorso più ampio e ambizioso, avviato lo scorso settembre: Giardino Italia è il nuovo parco permanente delle biodiversità, che sorgerà all’interno del quartiere fieristico padovano e verrà presentato in occasione di Flormart 2017 come parte del progetto complessivo di riqualificazione dell’area, destinata a diventare un polmone verde aperto alla città. Un percorso che vede il coinvolgimento dei vivaisti del territorio, accanto a quelli dei principali distretti italiani.  Il primo passo è stata la presentazione, in occasione di Flormart 2016, di Vaso Italia. L’installazione, che riproduce la biodiversità nel nostro Paese e rappresenta un’anteprima del Giardino Italia, ha raccolto un grande interesse ed è già diventata un modello da esportare: è stata riproposta nell’area di Agripolis a Legnaro, da aprile a ottobre una copia verrà esposta a Giarre nel catanese in occasione del Radicepura Garden Festival, mentre un secondo esempio verrà portato da Flormart all’evento Vestire il Paesaggio, in programma a giugno a Pistoia.

 

Se il “Km delle rose” è il primo passo della collaborazione fra Comune di Saonara e Geo spa, all’orizzonte c’è un progetto ancor più significativo: «Stiamo ragionando – ricorda Griggio – sull’ipotesi di realizzare un museo dedicato al vivaismo e intitolato proprio agli Sgaravatti, la cui straordinaria storia è ancora poco conosciuta e valorizzata».

31-03-2017

VIVAI COOPERATIVI RAUSCEDO PER LA PRIMA VOLTA A FLORMART!

Per la prima volta nella storia del Flormart sarà presente Vivai Cooperative Rauscedo, la più grande azienda vivaistica viticola del mondo.
L’azienda annovera tra i propri clienti milioni di viticoltori di ogni paese, i soci dei Vivai Cooperativi Rauscedo producono ogni anno circa 85 milioni di barbatelle coltivate su circa 3.500 ettari nell’area di Rauscedo in provincia di Pordenone.
24-03-2017

ANVE A FLORMART 2017

ANVE ha confermato la sua partecipazione a Flormart 2017 e sarà presente alla rassegna all’interno del Padiglione 14.
Ecco le aziende che hanno partecipato con ANVE all’edizione 2016:
24-03-2017

APERTE LE ISCRIZIONI A FLORMART GARDEN SHOW

Si sono aperte le iscrizioni al Concorso Internazionale di Architettura del paesaggio Flormart Garden Show, organizzato in collaborazione con UNISCAPE. Quest’anno il concorso sviluppa il tema della ricucitura delle periferie urbane degradate attraverso lo strumento del paesaggio.
24-03-2017

FORUM INTERNAZIONALE DEL FLOROVIVAISMO

Nell’ambito di Flormart, sarà organizzato il Forum Internazionale del Florovivaismo L’evento ha l’obiettivo di coinvolgere i massimi esperti a livello internazionale nelle tematiche di interesse per gli operatori del settore florovivaistico, al fine di creare un momento di richiamo internazional. L’attività verrà sviluppata in collaborazione con Mipaaf, Università di Padova, ANVE, e le associazioni estere di riferimento del florovivaismo, AIPH The International Association of Horticultural Producers e ENA, European Nurserystock association.